SEVIZIA IMMAGINARIA

 
 Mi sveglio esausto nel trambusto
 e trovo gusto nel disgusto
 frusto il fusto dell’arbusto
 non il vetusto combusto
 ma il robusto busto
 dell’ingiusto bellimbusto
 
 dunque batto il mentecatto
 mentre scatto dando atto
 al disfatto sopraffatto
 lui rimane esterrefatto
 mentre io assuefatto
 lo ribatto e me ne sbatto.
 
 L’ho fatto e rifatto
 ma me ne vado soddisfatto.
 
 A malincuore torno pure
 e lo trovo nel dolore
 non più colore ma pallore
 non si lascia accarezzare
 ma mi prova ad attaccare
 poi lo vedo accasciare
 perde calore, cade e muore.
 
 A pensare: è un malore?
 Ma non prova più dolore!
 Non mi importa ciò che vuole
 me ne torno a dormire.
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...