Il Complottismo di DeusExMaghena

C’è un blogger dall’identità sconosciuta che ha iniziato a prendermi di mira per il mio attivismo per i diritti umani e a animali.

Tale personaggio si fa chiamare DeusExMaghena, e tra un articolo su Yugi-oh, uno sul Trono di Spade, riesce ad elaborare elevati articoli anche contro il veganismo, e quindi contro di me, che nella sua fantasia sono l’artefice di un gombloddo contro gli onnivori che vedrebbe Democrazia Verde come una sorta di setta vegana che vuole conquistare il mondo (o l’Italia) e costringere tutti a diventare vegani.

L’articolo in questione è questo:
Nicolas Micheletti di “Democrazia Verde”, una democrazia decisa solo dai vegani
Ovviamente nel Programma di DV non c’è il proibizionismo della carne, al contrario, esistono finanziamenti alle attività che venderanno clean meat, una carne più sana e controllata che richiede il 99% delle risorse.

Ma a questo DeusExMaghena non interessa. Ha preferito raccontato una sfilza infinita di balle, rigirare le mie parole per farmi passare da stupido, e accusarmi di fare fallacie che nella realtà fa lui. Inoltre, a rendere più ridicola la situazione, ha iniziato a bloccare e cancellare le mie risposte.

Come me ne sono accorto? Beh semplice. Io rispondevo, passava qualche giorno e la mia risposta non appariva, e non era nemmeno più in attesa di pubblicazione. Allora la ri-postavo (mi salvo sempre le risposte) e guarda caso mi dava questo:

https://ibb.co/gGYPdF

Al che il nostro eroe mi posta uno screenshot per dimostrarmi che le notifiche non gli sono arrivate, il che è scioccio perché le notifiche possono tranquillamente essere cancelate, ma Deus insiste:

Schermata 2017-06-13 alle 16.47.02

Forse bisogna sapere un po’ di inglese per sapere che “Trash” vuol dire “Spazzatura”, ma il disegno del cestino sembra molto comprensibile.

Schermata 2017-06-13 alle 16.47.46

Posto sotto la pagina l’ultima risposta che ho deciso di dare ai suoi commenti. Che l’Eroe complottista non avuto il coraggio di pubblicare.

In sintesi, ciò che sostiene lui è:

  1. io sono un ALF perché in un post pubblico ho spiegato cosa sono gli ALF. Sono un ALF anche se mi sono espresso contro.
  2. Nessuno sa da dove Cowspiracy prenda le sue fonti, anche se sul sito di Cowspiracy c’è la lista completa e i redirect. Tutto il film si basa su una ricerca che parla di un 51%, anche se nel film viene citato solo un volta al contrario dell’altro dato, il 18%.
  3. Le piante reagiscono agli stimoli, ad esempio le piante carnivore si muovono, o modificano campi elettromagnetici, è come dice il fondatore di Scientology, etc quindi le piante hanno un cervello con un intero sistema di nocicezione.
  4. Quando gli animali piangono e scalciano mentre muoiono dissanguati non stanno soffrendo, sono solo “reazioni fisiologiche”.

etc.

Ho scritto questo articolo solo perché dopo che mi bloccava le mie risposte per l’ennesima volta ho perso la pazienza.

Sicuramente mi è servito a capire come le persone possono tranquillamente riuscire a rigirare le tue frasi e a modificarne il senso, quindi ne faccio tesoro.

Detto ciò, però, ho già perso troppo tempo di fronte a complottisti antivegani. Mangiare una carne è una scelta, può essere condivisibile o meno, ma è una scelta, così come lo è non mangiarla.

Non per questo però gli antivegani devono per forza gettare merda su chi non la pensa come loro e instillare la fobia di possibili dittature verdi. Questo è ridicolo, diffamatorio e vergognoso.

 

 


1) “Appare abbastanza evidente che ti siano sfuggiti tutti i miei commenti fatti proprio alle frasi”

No, non ci sono.
Il tuo commento è che la foto è una fallacia ad misericordiam. Non ci sono commenti sulle frasi.

“la frase è un’opinione personale non supportata da nessuna evidenza”

Ok:
1) U.S. Deportment of Agriculture, Agricultural Statistics 1989; p. 31, table 40, “Corn: Supply and Disappearance, United States, 1974-1988,” p.125, table 168, “Soybeans: Supply and Disappearance, United States, 1974-1988,” (Washington, DC: GPO, 1989); J. Dawson Ahalt, Chairman, World Food and Agricultural Outlook and Situation Board, USDA, July 1980, as cited in Lappe, Diet for a Small Planet, 92; Soyfoods Industry and Market: Directory and Databook, (Soyfoods Center, 1985)
2) USDA, Economic Research Service, World Agricultural Supply and Demand Estimates, WASD-256, July 11, 1991, tables 256, -7, -16, -19, -23.
3) USDA, Economic Research Service, WASDE-256, tables WASDE 256-6, -16.
4) USDA, 1989 Agricultural Chartbook: USDA Agricultural Handbook No. 684 (Washington, DC: GPO, 1989), 80-81.

 

2) “il dato del 51% è non peer review e non scientifico”

Ciò viene affermato nel documentario. Ti ripeto che il documentario ruota intorno al 18%. Io non mi permetterei mai di criticare un libro senza averlo letto, perché passi da stupido agli occhi di chi l’ha letto. Perché cadi in errori banali come questo. Un consiglio: guardalo e smettila di passare da stupido.

“sono in molti a credere, cowspiracy primo tra tutti, alla minchiata secondo cui le scorregge di bovino sarebbero più inquinanti di auto e fabbriche”

Ok.
– Soil Degradation: Effects on Agricultural Productivity, Interim Report Number Four of the National Agricultural Lands Study, 1980, and Fact Book of U.S. Agriculture, U.S. Dept. of Agriculture, Misc. Publication No. 1065, Nov. 1979, table 3, cited in Lappe, Diet for a Small Planet, 76.

 

3)
> Tu mi accusi di sostenere gli ALF.
> Io sono contrario agli ALF.

Fine.
La realtà artificiale nel tuo cervello non corrisponde alla realtà effettiva.
Ti arrabbi se te lo faccio notare.

4) “ti sei dimenticato una paginetta e mezza di bibliografia e di studi scientifici che smantellano completamente”

Va bene.
Mi puoi fornire uno di questi studi scientifici di cui parli secondo cui il nutrimento di alimenti di origine animale sia indispensabile?

 

5) “Questa, tanto per continuare sulla stessa scia, è una fallacia logica strawman. Mai detto che le zucchine soffrano, anzi, ho proprio specificato che dire “le piante soffrono””

Un giorno capirai la differenza tra un’iperbole e uno strawman.
Spero.

“non vuol dire che piangano e torcano il viso, ma che soffrono coi parametri di una pianta, oltretutto postando la LINV che hai bellamente ignorato, insieme a tutto il mio discorso. Questa tua frase non ha senso “Il ché non significa che fa evitare dolore all’animale, che dev’essere comunque sgozzato e muore lentamente”

“Sentire” e “provare dolore” sono due cose diverse. Ne sei consapevole vero?
In ogni caso, la tua argomentazione non regge. Mettiamo che sia vero quello che dici, che le piante provano dolore. Ok? Va bene?

In tal caso, l’alimentazione vegana crea meno dolore di quella onnivora, perché richiede l’uccisione di molte meno piante. Dati alla mano, per 1 solo kg di carne ne servono 16 kg di vegetali. Fai te.

 

“Ma almeno sai cosa voglia dire stordire? Sai perché si faccia? Te la butto lì, per evitare dolore al momento dello sgozzamento. Anche durante un’anestesia sei “anestetizzato” e dunque non senti dolore al momento di un’operazione, questo smonta completamente il tuo assunto sul dolore.”

Lo stordimento non causa la perdita totale di nocicezione. L’anestesia sì.

 

“i “movimenti” dell’animale morente sono gesti non di dolore ma di comune reazione fisiologica, cosa che tu scambi per “dolore”.”

Non riesco a rispondere a tanta ignoranza, mi dispiace. Io ho vissuto in una fattoria dove si uccidevano quotidianamente animali di tutti i tipi per 25 anni. Sono stato in allevamenti intensivi. Ho visto dal vivo come si usa la pistola captiva. Ho visto tutto, tutto. E ti posso assicurare che quello che dici è completamente errato. Lo stordimento serve in linea teorica a far provare meno dolore, ma in realtà l’animale soffre atrocemente lo stesso.

Vorrei accompagnarti di persona a vedere. Davvero. Però dubito ci staresti. In ogni caso, tu parli continuamente di studi scientifici. Ok. Confido che puoi fornirmi di uno studio scientifico che dimostri che dopo lo stordimento l’animale perde la nocicezione.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...