Il caso di Emily Haddock, e l’Anti-Razzismo Razzista

Questo breve articolo vuol far notare come si stia dilagando un fenomeno assolutamente scomodo e spiacevole di anti-razzismo razzista.

In breve, esistono categorie che in determinati contesti hanno ottenuto l’immunità assoluta a qualsiasi critica.

Una sono gli Ebrei, grazie alla strumentalizzazione dell’Olocausto, che li porta addirittura a commettere un genocidio gratuito senza che nessuno gli dica nulla, per non essere tacciati di antisemitismo.

L’altro sono i neri.

Ricordo quando Obama divenne Presidente e tutti l’osannavano. Perché era nero.

La gente era felice di un Presidente nero, come se il fatto che sia nero sia una cosa positiva a priori. Mi ricordo che fui l’unico, tra le persone che conosco, che disse:

“Ma prima di elogiarlo, non potremmo aspettare di vedere il suo operato?”

No, la gente non aspetta. Non ha tempo. Deve creare idoli.

Che siano di carne o di idee. Non riesce farne a meno.
E un’idea è proprio l’anti-razzismo razzista di cui parlo a inizio articolo.

Questa è Emily Haddock.

emilyHaddock

Aveva 12 anni quando è stata molestata e uccisa da cinque neri, ma la sua notizia non finì su nessun giornale, perché di scarsa rilevanza.

E’ stata trovata da suo nonno in una pozza di sangue sul pavimento, con due colpi di calibro 22, uno alla bocca, e uno dietro la nuca.

A differenza di altri fatti tragici, come l’uccisione di Derrion Albert in Chicago, questa tragedia non ha ottenuto una copertura stampa nazionale. Derrion era un nero e ucciso dai compagni neri; Emily era una bianca assassinata da neri. Un chiaro doppio standard.

Derrion era il ragazzo-manifesto per la violenza contro i giovani, Emily era un niente per l’agenda giornaliera della stampa liberale.

Sono il primo italiano ad aver scritto su un articolo su Emily, e forse l’unico che lo farà mai, ma mi sembrava giusto farlo.

Addio piccolo angelo.

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...