BUTAC e l’importanza della Conoscenza del Debunker

Tempo fa ho avuto una confronto con Butac, un debunker, che stimo per l’impegno e che in passato ha anche pubblicato dei miei lavori, ma con cui non concordo affatto sul metodo di procedura e valutazione.

Entrambi siamo sicuramente appassionati a scoprire la verità, ma la visione di Butac differisce dalla mia su una questione:

– Lui sostiene che chiunque possa fare il debunker di qualsiasi argomento, basta una connessione ad internet e curiosità.

– Io invece sono dell’idea che, su certi argomenti, quali la macroeconomia, è bene conoscere a fondo i precisi meccanismi della materia, per non incorrere in errori madornali, che purtroppo molto spesso si possono scoprire in “debunking” fatti a cane.

Io ho dovuto fare infatti diversi debunking di debunking, il ché rasenta il ridicolo.
(esempio1) (esempio2) (esempio3)

Possono facilmente verificarsi errori in cui può incorrere una persona che non ha mai studiato macroeconomia, ad esempio, un debunker ignorante in materia  normalmente crede che le tasse servano a finanziare lo Stato, quindi se deve fare un debunking sulla spesa pubblica avrà una visione che lo spinge a descrivere un deficit di governo come una cosa negativa. Infondo “deficit” vuol dire mancanza, perché non dovrebbe?

Un altro errore madornale che ho notato dei debunking fatti con ignoranza è attribuire all’adozione di una nuova valuta la diminuzione di costi di prodotti, dovuto in realtà all’aumento dell’offerta. (fonte)

Inoltre ho notato tristemente che alcuni debunker ricorrono proprio alla vera e propria manipolazione di dati per confermare il loro debunking (esempio). Questo lo trovo veramente triste e disorientante, ma non fa che confermare la mia tesi.

Usate sempre siti di debunking per informarvi su possibili bufale, ma dubitate sempre.

Usate il vostro metro di giudizio, perché là fuori nessuno possiede la verità in tasca. Né complottisti, né autosedicenti debunker, né io. Nessuno.

 

Non credere a nulla, semplicemente per sentito dire, non importa dove l’hai letta o chi l’ha detto, neppure se l’ho detto io, a meno che non sia affine alla tua ragione e al tuo buon senso. Non credere in niente, solo perché se ne parla tanto, o è sostenuto dalla stragrande maggioranza degli uomini. Non credere semplicemente perché è scritto nei tuoi libri. Non credere solo per l’autorità dei tuoi insegnanti e degli anziani. Ma se dopo l’osservazione e l’analisi personale, scopri che è d’accordo con la ragione, ed è favorevole al bene e beneficio di tutti, allora accettala e vivi per essa.
– Buddha

Annunci

1 thought on “BUTAC e l’importanza della Conoscenza del Debunker”

  1. Che quelli di butac siano sbufalatori bufalini oramai l’ha capito mezza internet. Fanno debunking un tanto al chilo, proprio come il loro titolo, improvvisandosi esperti o comunque in grado di dare un giudizio critico solo perché hanno letto due o tre fonti online, senza saperne valutare la fondatezze. Per non parlare poi di quando partono per la tangente e gli articoli sono completamente basati sui loro ragionamenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...