Chiesa Neocattolica

C’è una necessità nel mondo in questo momento.

La necessità di creare una nuova era, un’era rivoluzionaria dal punto di vista spirituale e mentale, possibile grazie all’evoluzione che la scienza e la tecnologia ha dato all’uomo.

L’evoluzione è una cosa naturale, un principio insito nell’ordine naturale delle cose. E oggi lo spirito si deve evolvere.

La religione non dev’essere eliminata dalla faccia della Terra, ma deve evolvere, deve diventare VERAMENTE cattolica, nel senso originario del termine, cioè UNIVERSALE. Deve diventare Neocattolica.

Cos’è la Chiesa Neocattolica?

La Chiesa Neocattolica è una comunità di persone che nasce nell’Aprile del 2014 dal blogger Nicolas Micheletti, studioso di religioni antiche e sociologia.

Quali sono gli obiettivi della Chiesa Neocattolica?

Cambiare il modo di vivere la spiritualità e l’approccio a Gesù Cristo. Unire, non solo tutti i cristiani, ma tutti gli uomini di buona volontà, sotto la Bandiera dell’Amore e della Fratellanza.

La Chiesa Neocattolica accetta gli omosessuali, così come accetta qualsiasi individuo che mirando alla propria felicità non leda i diritti altrui.

I sacerdoti della Chiesa Neocattolica possono sposarsi e avere una vita normale, esattamente come i primi sacerdoti cristiani. Il sacerdote è un evagelizzatore, il cui unico compito è portare la Nuova Novella.

I sacerdoti possono essere sia uomini che donne, esattamente come i primi evangelizzatori cristiani, come l’Apostola Giunia, braccio destro di San Paolo, ed una dei più importanti evangelizzatori delle origini.

Noi sosteniamo che il Cattolicesimo per potersi evolvere deve obbligatoriamente avere degli impulsi esterni, esattamente come spiega Bertrand Russell nel suo saggio Fonti d’Intolleranza, è grazie agli impulsi esterni dell’illuminismo che ha iniziato a smettere di bruciare le streghe. Allo stesso modo, è necessario che per avere una vera rivoluzione spirituale ci sia un potente impulso esterno, ovvero un Papa non eletto da un Conclave prettamente clericale, ma qualcuno venuto dal popolo.

Questo è possibile e previsto dal diritto canonico. Ma i fedeli che devono chiedere il suddetto Papa devono essere in tanti.

Cosa non concorda con il Cattolicesimo la Chiesa Neocattolica?

I punti sono diversi. Esattamente come il Dalai Lama pensiamo che quando la religione si trova in contrasto con la rivelazione scientifica deve cedergli il passo, e non cercare di sovrastare su essa, come invece fa l’attuale Chiesa Cattolica. Questo perché? Perché la scienza è ciò che forse esiste in modo più spirituale possibile.

Non siamo d’accordo sull’accumulo di ricchezze e terreni attuato dalla Chiesa Cattolica. La Chiesa Neocattolica segue fedelmente le parole di Gesù, e Egli dichiara più volte e molto apertamente che il Regno di Dio non è in questo mondo. Perché avere uno Stato Politico allora?

Ciò non vuol dire che una Religione non debba avere delle Sedi (anche se al giorno d’oggi con Internet le riteniamo inutili) ma da quello a possedere un intero Stato ce ne corre.

Inoltre, la Chiesa Neocattolica vorrebbe trasformare TUTTE le Chiese e Cattedrali attuali in Musei, e usare il ricavato per aiutare i poveri.

Ha nominato Internet? Perché? Può specificare?

Internet al giorno d’oggi è un grandissimo strumento. Si potrebbe quasi dire che è l’emanazione dello Spirito Santo moderno. Come spiegato all’inizio dell’intervista, grazie all’evoluzione della tecnologia oggi è possibile anche un’evoluzione dello spirito.
Le Chiese sono sicuramente servite in passato per diffondere il Verbo, ma oggi, grazie a Internet, è diventato quasi inutile.

Una dimostrazione è la diffusione di nuove religioni, come i raeliani, e vecchie, come il buddhismo, diffutasi senza l’usanza di seminare templi a destra e sinistra.

All’intero della Chiesa Neocattolica esiste un’importante concetto, la Democrazia Spirituale.

Democrazia Spirituale? Sarebbe?

La Chiesa Neocattolica rifiutando apertamente i Dogmi, basa molte delle sue decisioni su la Democrazia Spirituale. Ci rifacciamo ovvero a quello che facevano le prime Chiese, dal greco Ekklesia, ovvero Assemblea.

Tutti i fedeli possono esprimere idee su come si potrebbe aiutare il prossimo e/o diffondere il Verbo più facilmente, e la cosa viene messa a votazione. La distanza tra Clero e Fedeli è ridotta all’osso. Tutti, come spiegato prima, possono diventare sacerdoti.

Cosa ne pensate della Bibbia?

La Bibbia è indubbiamente il libro più importante della storia dell’umanità. Libro più venduto in assoluto e tradotto in tutte le lingue e in centinaia di modi. E’ un libro che in bene o in male ha cambiato la storia.

L’opinione della Chiesa Neocattolica è positiva, ma allo stesso tempo discordante con quella della Chiesa Cattolica. Innanzitutto c’è da dire che, al contrario della traduzione CEI e le altre effettuate, la volontà della Chiesa Neocattolica sarebbe quella di creare una traduzione assolutamente fedele ai testi originari, con tanto di parafrasi e spiegazioni laterali. Dovrebbe essere un testo comprensibili a chiunque, anche a chi non ha mai sentito nulla su Gesù o il cristianesimo.

Al contrario della Chiesa Cattolica quindi, che ricordiamo in passato per molti secoli ha addirittura vietato la lettura della Bibbia e punito con la morte chi la leggeva o esponeva in pubblico, noi siamo totalmente per la diffusione di questo libro.

La traduzione e la parafrasi sarebbe gestita non da esageti cattolici, che potrebbero essere di parte, ma da archeologi, storici e studiosi, e dimostrata con fonti storiche e scientifiche.

 Ma voi credete nelle cose scritte nella Bibbia?

Innanzitutto c’è da fare una differenza tra Antico Testamento e Nuovo Testamento. In linea generale, si può dire che crediamo siano cose vere, in special modo la vita di Gesù, ma non diamo per certo che sia vero, e non difendiamo la cosa come se fosse una Verità assoluta e quindi a spada tratta, ma accettiamo l’ascolto di persone che potrebbero dimostrarci che dei passi biblici sono falsi.

Se sia o no la vera parola di Dio, dubitiamo, in quanto il libro contiene centinaia di errori sia scientifici, sia storici, sia incongruenze interne. Ma questo dipende dall’uomo, non da Dio. E’ un discorso molto lungo quello che si dovrebbe fare sulla Bibbia, qui ci limitiamo a dire che la rispettiamo e che quel libro è degno tutt’oggi dei più importanti studi.

Se fossi Papa come riformerebbe la Chiesa? 

Se potesse dare dei consigli all’attuale Chiesa per migliorarsi senza cambiare molto, quali sarebbero?

1 – Preti e Vescovi sottoposti ad un test per vedere se hanno fatto sesso di recente. Se risulta che hanno infranto il Voto di Castità/Celibato la Chiesa deve pagare

una multa per ognuno di loro. I soldi ricavati dalle multe andranno tutti direttamente a finanziare la ricerca scientifica e la cura di malattie. Inoltre i nomi che hanno infranto il Voto dovranno essere pubblici.

2 – Abolire lo IOR, e fare una legge per cui le associazioni religiose non possono avere delle banche d’investimento. Se il loro Dio è quello giusto non c’è bisogno di accomulare, e spendere soldi in propaganda per sovrastare le religioni minori.

3 – La Bibbia viene statalizzata. Fare una nuova traduzione della Bibbia. Questa deve essere senza modifiche. Non dev’essere pubblicata dalla CEI ma da un team di storici e professionisti laici ben fornito. I ricavati delle vendite di questi libri vanno nel fondo ricerca.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...