I Cristiani camminavano scalzi

I primi cristiani erano gimnopodisti. Con il termine “gimnopodista” si intende individuio che considera nel proprio stile di vita la scelta di non indossare calzature durante le attività quotidiane, camminando solo a piedi nudi.

In molte religioni, antiche e attuali, i piedi nudi sono spesso visti come un segno di umiltà e rispetto , e spesso rientra nel voto di povertà. L’arte di molte culture in tutto il mondo mostra una persona senza scarpe simboleggia la povertà.
E’ consuetudine nel giudaismo e alcune confessioni cristiane di andare a piedi nudi durante il lutto .
[fonte: DeMello, Margo (2009). Feet and Footwear: A Cultural Encyclopedia. Macmillan. pp. 30–32. ISBN 978-0-313-35714-5.]

Alcuni chiese cristiane praticano il pellegrinaggio a piedi nudi, come la salita di Croagh Patrick in Irlanda.
[“Mayo Mountain Rescue Team appeal to pilgrims for safety on holy mountain”Castlebar News. July 24, 2006. Retrieved June 29, 2010.]
In molte religioni , è comune a togliere le scarpe quando si entra in un luogo considerato sacro.

Per esempio, in Esodo 3:5 , Mosè è stato incaricato di rimuovere le scarpe prima di avvicinarsi al roveto ardente :
“Metti via le tue scarpe da off tuoi piedi, perché il luogo sul quale stai [è] una terra santa “

Per entrare in molti templi, come moschee o templi indù, ci si deve rimuovere le scarpe , e metterle in rastrelliere fornite all’ingresso.
Gesù Cristo nel Nuovo Testamento lava i piedi dei suoi discepoli, come un modo per servire loro durante l’Ultima Cena.
Cristiani che praticano il lavaggio dei piedi fanno come un modo per avvicinarli a Gesù e per riempirle di un senso di umiltà e di servizio .

I musulmani lavare loro i piedi prima di entrare in un luogo moschea o altro di culto , così come prima di preghiere .

Cattolici manifestano rispetto e umiltà per il Papa da baciare i piedi , in modo analogo in cui induisti mostrare il loro amore e il rispetto per un guru toccando i piedi nudi (chiamati pranam ) . E ‘consuetudine di mostrare il proprio rispetto per camminare a piedi nudi in giro Raj Ghat , il monumento al Mahatma Gandhi . [12 ] Sia il presidente degli Stati Uniti George W. Bush e il Papa Giovanni Paolo II lo ha pagato questo onore . [17 ]
Congregazioni cristiane di uomini e donne che vanno interamente a piedi scalzi o con sandali sono gli Scalzi , come i Carmelitani Scalzi (1568) , i Foglianti ( Cistercensi , 1575 ) , i Trinitari ( 1594) , della Mercede ( 1604 ) , e dei Passionisti . [ 18 ]

 

Le parti del Nuovo Testamento che ci dimostrano la tenenza gimnopodista dei cristiani si trova in numerosi punti.

Qui possiamo vedere nella Lettera n.22 di san Girolamo “A Eustochio”

San Gerolamo, Lettere - Ed. Rizzoli - BUR, Milano, 2000   pag. 133-135

 

E qui in maniera ancora più evidente nelle parole di Cristo nei Vangeli. Sia in Marco:

Non procuratevi oro, né argento, né moneta di rame nelle vostre cinture, né bisaccia da viaggio, né due
tuniche, né sandali, né bastone, perché l’operaio ha diritto al suo nutrimento. 
[Matteo 10,9]

Che in Luca:

Andate: ecco io vi mando come agnelli in mezzo a lupi; non portate borsa, né bisaccia, né sandali e non
salutate nessuno lungo la strada. 
[Luca 10,3]

E infine anche Giovanni:

·  Perciò dissero tra loro: Non stracciamola, ma tiriamo a sorte a chi tocca. Così si adempiva la Scrittura:
Si son divise tra loro le mie vesti e sulla mia tunica han gettato la sorte. E i soldati fecero proprio così.

  [Giovanni 19,24]
  Come descritto nella lettera di san Girolamo, non sono indicati i sandali nel Cristo crocifisso.

 

PERCHÉ
I SACERDOTI
, I VESCOVI, I CARDINALI E I PAPI
NON CAMMINANO SCALZI?
I vescovi, in particolare, hanno il grado degli apostoli:
«Gli apostoli lasciarono come loro successori i vescovi»  «depositari della dottrina apostolica».

 

 

 

 

 

 

In effetti secondo alcuni studi recenti, nel mondo dello sport e anche in quello delle scarpe sportive, il concetto che, forse, camminare e correre a piedi nudi sia meglio per la salute del piede e della gamba, rispetto ad usare costose calzature “protettive”.  Fra i vantaggi che risultano da ricerche e dall’esperienza di chi corre a piedi nudi:

  • Minore stress sul ginocchio e sulla caviglia
  • Irrobustimento graduale della muscolatura e della struttura dei piedi
  • Minore rischio di infortuni rispetto a chi indossa scarpe (se si abitua gradualmente il piede)

È importante però, come in tutte le attività a cui non si è abituati, procedere per gradi, iniziando col camminare a piedi nudi per pochi minuti al giorno, meglio se in casa e nei paraggi. Occorre anche modificare in modo appropriato la tecnica di camminata, poggiando per prima la parte media del piede invece del tallone.

Dal punto di vista yogico, il piede è la fondazione di tutte le posizioni in piedi e le posizioni di equilibrio. Nello Yoga è sempre fondamentale praticare a piedi nudi, e non si conoscono stili di yoga che prevedano l’uso di calzature, salvo occasionali calze più o meno pesanti per difendersi dal freddo, o calze speciali con le dita, sempre facoltative e mai obbligatorie.

Chi pratica molto, soprattutto se partiva da una situazione di “adulto standard” che ha indossato le scarpe per anni in tutte le occasioni, scopre nel giro di qualche mese o anno di ritrovarsi con una nuova forza, sensibilità e flessibilità nel piede. Non più un pezzo di legno infilato in una scarpa, bensì un arto flessibile, in certi casi persino recuperando la mobilità nelle dita. Chi pratica yoga diventa inoltre, in genere, abbastanza insofferente a scarpe strette e oppressive. I piedi nudi che molti di noi affondano con tanto piacere nella sabbia al mare, sono un passo alla riscoperta della nostra natura.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...